AL VIA LE OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO E AL PIANO COMUNALE DELLE ANTENNE

Procede spedito l’iter previsto per la messa in atto del nuovo piano comunale relativo agli impianti di teleradiocomunicazione. Il procedimento per l’aggiornamento degli strumenti normativi e pianificatori, avviato nello scorso mese di febbraio mediante notifica a tutti gli operatori telefonici, all’ISPRA e all’ARPA Sardegna, entra ora in una nuova fase.

Data:
12 maggio 2023

Visualizzazioni:
758

Procede spedito l’iter previsto per la messa in atto del nuovo piano comunale relativo agli impianti di teleradiocomunicazione. Il procedimento per l’aggiornamento degli strumenti normativi e pianificatori, avviato nello scorso mese di febbraio mediante notifica a tutti gli operatori telefonici, all’ISPRA e all’ARPA Sardegna, entra ora in una nuova fase.

 

Preso atto delle osservazioni e delle comunicazioni ricevute, e tenendo ovviamente conto dei desiderata dell’Amministrazione comunale, è stata predisposta la bozza del nuovo Piano, che si struttura su siti già esistenti e su siti potenziali, sempre tenendo conto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia di telecomunicazioni e nel pieno rispetto della salute pubblica e del territorio.

Si rivolge quindi un altro invito a tutti gli stakeholders, dagli stessi operatori telefonici ai vari Enti interessati, dagli altri professionisti coinvolti nel processo di infrastrutturazione della rete di telefonia mobile nel territorio comunale agli eventuali rappresentanti di gruppi di cittadini, a formulare osservazioni riguardo l’aggiornamento del Regolamento per la localizzazione delle infrastrutture di teleradiocomunicazione e sugli elaborati del Piano antenne, all’uopo disponibili sul sito del Comune e consultabili tramite questo link.

Le osservazioni dovranno pervenire, entro e non oltre le ore 9 del 29 maggio 2023, esclusivamente e a pena di non ammissibilità mediante l’invio di istanza on line raggiungibile da questo link.

Il nuovo Piano Antenne consentirà una serie di vantaggi, sia in termini di capillarità del segnale radiomobile, sia riguardo la velocità di navigazione, con tempi di risposta più rapidi che significa anche una migliore fruizione dei servizi e un rilancio dei processi di digitalizzazione.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
15/05/2023, 09:08

Potrebbero interessarti