DIFFERENZIATA, NIENTE SANZIONI PER CHI ESCE PRESTO PER LAVORARE E RITIRA IL MASTELLO ALLA SERA

Il mancato ritiro dei mastelli per la raccolta differenziata dopo il passaggio degli operatori ecologici può non essere imputabile a una condotta omissiva dei cittadini, ma derivare da cause di forza maggiore che non implicano lo scatto di alcuna sanzione da parte dell’Amministrazione Comunale. Con la nota esplicativa contenuta nell’ordinanza sindacale n. 77 viene chiarita la corretta interpretazione del quadro sanzionatorio previsto da una recente delibera di Giunta per i cittadini che non rispettano le regole sul conferimento dei rifiuti.

 

Data:
31 agosto 2022

Visualizzazioni:
2025

Il mancato ritiro dei mastelli per la raccolta differenziata dopo il passaggio degli operatori ecologici può non essere imputabile a una condotta omissiva dei cittadini, ma derivare da cause di forza maggiore che non implicano lo scatto di alcuna sanzione da parte dell’Amministrazione Comunale. Con la nota esplicativa contenuta nell’ordinanza sindacale n. 77 viene chiarita la corretta interpretazione del quadro sanzionatorio previsto da una recente delibera di Giunta per i cittadini che non rispettano le regole sul conferimento dei rifiuti.

 

 

Nessuna multa per chi esce di casa al mattino presto e per vari motivi non può ritirare subito il proprio mastello. Nella nota si chiarisce infatti che sono da considerarsi esenti da sanzione i casi, comprovati e dimostrabili, legati a particolari esigenze lavorative, scolastiche o dovute a necessità familiari. 
Nell’Ordinanza viene chiarito che: 
-l’applicazione delle sanzioni previste per il mantenimento sul suolo pubblico o per il mancato ritiro dei contenitori domiciliari oltre le ore 20.00 del giorno di raccolta viene subordinata all’”effettivo accertamento delle cause determinanti”, disponendo che l’applicazione della sanzione NON AVVENGA nel caso in cui l’utente “dimostri, in maniera inequivocabile che la condotta è legata ad esigenze lavorative, scolastiche, familiari o di evidente forza maggiore”
-che le sanzioni per omessa ricollocazione dei contenitori per rifiuti all’interno dei cortili o delle pertinenze delle utenze dopo l’avvenuto servizio di raccolta sono da intendersi applicabili qualora la ricollocazione avvenga dopo le ore 20.00, non immediatamente dopo l’immediato espletamento del servizio.

Con questo chiarimento, l’Amministrazione intende precisare in via definitiva il senso della precedente delibera n 214 del 26 agosto 2022, in modo da tranquillizzare la cittadinanza onesta perseguendo al contempo con severità i trasgressori delle regole e del decoro pubblico.
 

Nuova categoria

pdf

ord. 77 del 31.08.22 (3)

Dimensione: 1.58 mb
Contatore : 148
Date inserimento: 31/08/2022
pdf

Delibera 214 del 26.08.2022

Dimensione: 2.09 mb
Contatore : 159
Date inserimento: 31/08/2022
Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
31/08/2022, 17:27

Potrebbero interessarti