'METTITI NEI MIEI PANNI', UNA PERFORMANCE CONTRO LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Un altro evento a Quartu, un’altra iniziativa che regala alla cittadinanza spazi temporali di cultura, uno spettacolo all’aperto che colpisce e attrae, ma che non si ferma al piacere estetico e si interseca con l’inclusione sociale.

Data:
25 maggio 2023

Visualizzazioni:
664

Un altro evento a Quartu, un’altra iniziativa che regala alla cittadinanza spazi temporali di cultura, uno spettacolo all’aperto che colpisce e attrae, ma che non si ferma al piacere estetico e si interseca con l’inclusione sociale.

La performance dal titolo ‘Mettiti nei miei panni’ sarà il momento di chiusura del secondo progetto A.L.B.A. - Abbattiamo le barriere architettoniche, promosso e organizzato dall’Associazione ArCoEs, grazie a un finanziamento della Chiesa Valdese. Si svolgerà, grazie alla concessione del parroco Monsignor Alfredo Fadda, sul sagrato della Basilica di Sant’Elena, alle ore 11 di sabato 27 maggio p.v.

Dopo una prima edizione, il cui evento conclusivo si era svolto a Cagliari al Parco della Musica nel novembre scorso, il progetto di sensibilizzazione contro le barriere architettoniche si sposta nel territorio metropolitano e approda a Quartu Sant’Elena: il Sindaco Graziano Milia e l’Assessore ai Servizi Sociali Marco Camboni hanno infatti convintamente sposato l’iniziativa concedendo il patrocinio comunale

Partecipano al progetto, in qualità di partner, l’Istituto Professionale ‘Sandro Pertini’ di Cagliari, l’Associazione Sclerosi Multipla di Cagliari, l’Ufficio Servizio Sociale Minori (USSM) di Cagliari e UniCa Radio.

La  performance è ideata e diretta dall’artista Antonella Muresu e dal regista Fausto Siddi; si svolgerà con la partecipazione delle studentesse e degli studenti della 3a A (Servizi Sociali) e della 4a A (Moda) dell’IPSS ‘Sandro Pertini’, dei giovani dell’Atelier stoffe e colori dell’USSM, con la preziosa presenza di tante persone con disabilità e malattie degenerative che gentilmente si sono offerte di partecipare.

La diffusione audio delle interviste realizzate è a cura di UniCaRadio e si propone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema delle barriere architettoniche. Una finalità importante e condivisibile che è infatti anche il fulcro della colonna sonora della performance.

Abbiamo aderito convintamente al progetto proposto dall’Associazione ArCoEs, in considerazione della tematica interessata, che trasmette grande sensibilità da parte dei promotori - spiega l’Assessore ai Servizi Sociali Marco Camboni -. È lo stesso sentimento che muove l’azione dell’Amministrazione e che caratterizza la comunità quartese, da sempre molto propensa a tendere la mano al prossimo. Riteniamo che la sinergia con le associazioni garantisca un contributo importante nella strada verso l’abbattimento delle barriere architettoniche”.

 

PHOTO-2023-05-25-10-42-55

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
25/05/2023, 11:46

Potrebbero interessarti