AVVIATO UN DIALOGO CON LA SPAGNA PER VALORIZZARE TRADIZIONI E PRODOTTI LOCALI

Due realtà che amano le tradizioni, due subregioni in cui le produzioni artigianali ed enogastronomiche sono centrali e forsanche vitali per le rispettive economie. Le delegazioni istituzionali di Quartu e Chinchilla, Comune della comunità autonoma di Castiglia-La Mancia, in Spagna, si sono incontrati, alla presenza dei vertici nazionali di AICCRE, per un primo incontro conoscitivo in vista di uno scambio culturale.

Data:
20 ottobre 2023

Visualizzazioni:
789

Due realtà che amano le tradizioni, due subregioni in cui le produzioni artigianali ed enogastronomiche sono centrali e forsanche vitali per le rispettive economie. Le delegazioni istituzionali di Quartu e Chinchilla, Comune della comunità autonoma di Castiglia-La Mancia, in Spagna, si sono incontrati, alla presenza dei vertici nazionali di AICCRE, per un primo incontro conoscitivo in vista di uno scambio culturale.

Le Sala Giunta dell’Ex Convento dei Cappuccini di via Brigata Sassari è stato il teatro stamattina di un incontro propedeutico a un eventuale gemellaggio, con l’obiettivo di rinforzare, valorizzare e far conoscere anche oltre i propri confini nazionali le rispettive tradizioni e le eccellenze della produzione enogastronomica e artigianale, anche nell’ottica di una crescita turistica delle due comunità. Le culture sarda e spagnola sono d’altronde molto vicine sotto tanti aspetti, anche in virtù dei quattro secoli percorsi insieme tra Medioevo ed età contemporanea.

Hanno partecipato al meeting l’Assessora alle Attività Produttive del Comune di Quartu Rossana Perra, l’Assessora di Chinchilla de Monte-Aragón e Sindaca de La Felipa Angela Gomez, il docente dell’Università di Albacete Vose Fajardo, il Vicepresidente nazionale dell’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE) Efisio De Muru e il consigliere comunale di Quartu nonché dirigente AICCRE Francesco Piludu.

È stata l’occasione per ribadire l’importanza delle tradizioni e per rappresentare la volontà di promuovere e valorizzare il patrimonio identitario locale e di tutta la Sardegna. Una storia raccontata attraverso i colori, i suoni e i prodotti tipici, che a Quartu in particolare si concretizza nella produzione del pane, del vino e dei dolci, nel ballo e nel canto improvvisato, nella filigrana e nei tessuti, come espresso nel corso dell’incontro dall’Assessora Perra. Una città in cui l’impegno dei gruppi folk è da sempre molto vivo e che si concretizza ormai da 35 anni nel Festival Internazionale del Folklore Sciampitta e da qualche anno anche nella rassegna ‘Si Ghètat custu bandu’, che ha appunto la storica dimora campidanese Sa Dom’e Farra come location d’eccezione.

La delegazione spagnola ha voluto sottolineare come dopo gli anni di pandemia sia ancora più forte l’esigenza di rafforzare i rapporti, lavorare sugli interscambi, sulla valorizzazione della cultura, su tutto ciò che è legato alla tradizione, alla natura e quindi ai prodotti locali. E ha raccontato come la comunità dalla quale proviene sia specializzata nella lavorazione dei cesti e nella produzione di birra e sia attualmente impegnata nell’organizzazione di un festival internazionale di marionette.

Anche i rappresentanti AICCRE hanno voluto ricordare l’importanza dello scambio di conoscenze in merito alle tradizioni e delle necessità di dare sempre maggiore valore a cultura ed enogastronomia, ricordando anche che vi sono tanti punti di contatto tra le popolazioni dei territori bagnati dal Mediterraneo e che lo scambio di idee è importante per favorire la programmazione di iniziative pubbliche, capaci di coinvolgere associazioni e produttori.

I flussi turistici sono sempre più interessati alle esperienze e quindi alla conoscenza della cultura più vera dei luoghi che visitano. Fare rete, promuovere queste sinergie significa far conoscere le piccole regioni, quindi anche i nostri territori e portare così ricchezza alla nostra comunità.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
20/10/2023, 17:25

Potrebbero interessarti