VIDEO INCHIODANO I FURBETTI DEL RIFIUTO: “LOTTA SENZA QUARTIERE AI TRASGRESSORI”

Due video che documentano lo sversamento illegale di sacchi di rifiuti sono stati acquisiti dalle fototrappole nascoste piazzate dagli agenti ambientali della Polizia Locale in diversi punti del territorio quartese. Le immagini hanno consentito di individuare gli autori degli abbandoni colti in flagranza di reato mentre, in distinti momenti e con l’ausilio di diversi mezzi di trasporto, effettuavano gli abbandoni dei sacchi.

Data:
28 novembre 2023

Visualizzazioni:
1306

Due video che documentano lo sversamento illegale di sacchi di rifiuti sono stati acquisiti dalle fototrappole nascoste piazzate dagli agenti ambientali della Polizia Locale in diversi punti del territorio quartese. Le immagini hanno consentito di individuare gli autori degli abbandoni colti in flagranza di reato mentre, in distinti momenti e con l’ausilio di diversi mezzi di trasporto, effettuavano gli abbandoni dei sacchi.

Per gli autori delle infrazioni scatteranno ora le sanzioni previste dal codice ed il sequestro dei mezzi utilizzati, nel primo caso un camioncino adibito al trasporto di ingombranti e nel secondo caso una vettura privata.   “L’attività di monitoraggio sul territorio comunale da parte del Corpo di Polizia Locale sta producendo frutti importanti, l’Amministrazione Comunale è determinata a proseguire in questa azione di rilevazione e contrasto all’illecito anche implementando ulteriormente il sistema di videosorveglianza mobile”. Commenta così l’assessore all’Ambiente e Vice Sindaco Tore Sanna.  “Il messaggio per i trasgressori deve essere forte e chiaro: prima o poi verranno individuati tutti”.

L’Assessore ha voluto ribadire l’importanza del lavoro svolto dagli Agenti del Corpo di Vigilanza Ambientale, grazie anche all’ausilio delle nuove tecnologie: “Attualmente le fototrappole in dotazione agli Agenti sono tre e vengono dislocate in diversi punti del territorio sulla base delle necessità rilevate”, prosegue Sanna. “Contiamo a breve di programmare l’acquisto di nuove fototrappole, e di rafforzare anche l’impiego del personale in divisa dedicato al compito di monitoraggio: subito in arrivo un nuovo agente nel Corpo di Vigilanza Ambientale, mentre da gennaio è previsto l’incremento generale del personale di Polizia Municipale, con altre quattro assunzioni da assegnare a diversi compiti”.

Attualmente, fanno sapere dagli uffici del Corpo di Vigilanza ambientale, circa l’80% degli illeciti ambientali rilevati sono frutto dell’attività di pattugliamento diretto e di controllo da parte degli Agenti in divisa. Un restante 20% proviene dalle segnalazioni dei cittadini, che vengono puntualmente verificate prima di dar luogo a procedimenti. Ancora: la maggior parte degli sversamenti illegali avviene nell’agro o nella zona attorno alla cintura urbana, proveniente da forme di attività imprenditoriali non riconosciute o embrionali, mentre una percentuale residuale pari a circa il 20% si concentra all’interno dell’abitato urbano ascrivibile a gestioni domestiche del rifiuto, spesso non inquadrate all’interno degli elenchi del servizio Tari.

“Con i nuovi provvedimenti previsti dall’Amministrazione contiamo di ridurre al minimo questi fenomeni, Quartu diventerà una città modello”, chiude l’Assessore Sanna.

WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120827-6
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120827-5
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120827-3
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120827-1
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120827
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-121058-1
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-121058-2
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120939-1
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-121058
WhatsApp-Image-2023-11-28-at-120939

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
28/11/2023, 15:01

Potrebbero interessarti