S’ECCA S’ARRIDELI: IN ARRIVO L’ACQUA POTABILE CON GLI ALLACCI DI ABBANOA

Disagi addio: presto le case di S’Ecca s’Arrideli saranno servite dall’acqua potabile. Mancano solo i sopralluoghi, poi partiranno i lavori di Abbanoa per la posa del tratto di condotta che entro quest’estate garantirà il servizio a circa il 60% delle abitazioni del compendio. 

Data:
16 gennaio 2024

Visualizzazioni:
758

Disagi addio: presto le case di S’Ecca s’Arrideli saranno servite dall’acqua potabile. Mancano solo i sopralluoghi, poi partiranno i lavori di Abbanoa per la posa del tratto di condotta che entro quest’estate garantirà il servizio a circa il 60% delle abitazioni del compendio. 

Subito dopo inizierà la fase di progettazione per la posa di un grande serbatoio a monte, che dovrà servire la restante parte delle abitazioni. Anche in questo caso i tempi previsti saranno veloci, dato che non occorrerà esperire un iter ex novo, ma si partirà dalla revisione dell’attuale progetto generale.

L’intesa fra il Comune di Quartu ed il gestore del Servizio idrico integrato risale al 2 agosto scorso, quando dopo varie interlocuzioni si era trovato l’accordo per risolvere i problemi dell’area: con 150 metri di allaccio idrico si andrà a creare un collegamento fra via dell’Autonomia Regionale e lo svincolo per S’Ecca S’Arrideli riuscendo così a soddisfare le esigenze di circa il 60% delle abitazioni del compendio, che saranno messe subito in esercizio. Un’operazione del costo di 90 mila euro, attesa da tantissimo tempo da parte degli utenti della zona.  “Per il restante 40%, ubicato a quote superiori sarà necessario un passaggio successivo che prevede la revisione del vecchio progetto generale con la posa di un nuovo serbatoio in grado di sopperire alle esigenze di quelle abitazioni che per un problema legato alla potenza del fluido non è possibile raggiungere in questa prima fase”, spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Conti. “Anche qui si andrà spediti: essendo a suo tempo stato approvato il progetto generale sotto soglia riusciremo a revisionare quello esistente piuttosto che farne uno nuovo, con un notevole risparmio di tempi”. Ora tutto è nelle mani del gestore Abbanoa con cui - sottolinea l’Assessore Conti - esiste piena collaborazione e sintonia d’intenti. “Prima di procedere ai lavori per l’allaccio il Comune si è sincerato che non esistessero ostacoli derivanti da eventuali passaggi in aree private, ora attendiamo i sopralluoghi finali”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
16/01/2024, 11:03

Potrebbero interessarti