INIZIATIVA 'PROSSIMAMENTE', SEMINARIO SULL'EDUCAZIONE A CURA DEL DOTTOR BRAINA

Un altro appuntamento dedicato all’istruzione e all’educazione, un altro momento di formazione per contrastare le complicazioni della crescita e dell’età adolescenziale.

Data:
2 maggio 2023

Visualizzazioni:
1066

Un altro appuntamento dedicato all’istruzione e all’educazione, un altro momento di formazione per contrastare le complicazioni della crescita e dell’età adolescenziale. L'Amministrazione comunale continua il suo percorso di accompagnamento agli istituti scolastici e al mondo genitoriale, e in occasione dell’evento ‘ProssimaMente’ promuove un altro incontro con il dottor Lorenzo Braina, già protagonista di uno straordinario successo nei precedenti appuntamenti in città.

L’iniziativa ‘ProssimaMente… la Scuola intorno a noi’ è organizzata dall’Istituto Comprensivo Pirri 1-2 di Cagliari, Scuola Polo del modello Senza Zaino per la Sardegna, in collaborazione con enti istituzionali, scuole, università, associazioni del terzo settore e imprese. L’evento coinvolge attori del territorio interessati all’educazione, all’istruzione, all’espressione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi.

La seconda edizione è dedicata in particolare allo scambio di pratiche tra istituti scolastici e soggetti impegnati nel miglioramento delle esperienze educative e formative. Un’occasione per conoscere e confrontare esperienze di innovazione maturate in Sardegna e in altre regioni italiane.

Nell’ambito della rassegna, il Comune di Quartu presenta un’iniziativa rivolta sia a docenti che a genitori che, insieme, affrontano il problema dell’educazione e dell’istruzione. Il seminario ‘La Scuola è la mia casa: insegnanti e genitori per il bene-essere di alunni e figli’ sarà un’altra occasione per incontrare il dottor Lorenzo Braina, che negli scorsi mesi ha animato in città la ‘Scuola permanente per genitori’ e si è reso protagonista di diversi seminari.

“C’è una montagna da scavare. Al centro, nel cuore di essa, ci sono i nostri figli da liberare alla vita, da salvare dalla dispersione e dall’abbandono - è il commento -. Da una parte della montagna gli insegnanti, dalla parte opposta i genitori. Entrambi armati di pale e picconi per scavare. Possiamo chiederci per tutta la vita se gli altri stanno scavando o iniziare a scavare la propria parte, se necessario anche con le mani e con le unghie. Ci sono 5 passi essenziali da compiere affinché lo scavo riesca”.

Ed è intorno a questi 5 passi per la libertà e contro la dispersione che verterà l’intervento dell’educatore e divulgatore pedagogico, in programma sabato 13 maggio alle ore 11 presso l’Ex Convento dei Cappuccini. La partecipazione al seminario è gratuita ma è necessaria la prenotazione, disponibile a questo link.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/05/2023, 11:37

Potrebbero interessarti