LA MOBILITÀ SOSTENIBILE DI QUARTU IN VETRINA AL TROLLEYBUS COMMITTEE

Anche Quartu è assoluta protagonista del 38° Trolleybus Committee e dello Study Tour della Clean Bus Europe Platform, in corso di svolgimento in questi giorni nell’Isola.

Data:
4 maggio 2023

Visualizzazioni:
925

Anche Quartu è assoluta protagonista del 38° Trolleybus Committee e dello Study Tour della Clean Bus Europe Platform, in corso di svolgimento in questi giorni nell’Isola. Il Comune, detentore di una quota di partecipazione del CTM, non intende assolutamente restare indietro, anzi è pronto a mostrare al mondo la sua leadership nella scelta dei percorsi di sviluppo verso una mobilità sempre più sostenibile.

Il meeting è organizzato dall’UITP, Associazione Internazionale del Trasporto Pubblico, l’ente senza scopo di lucro che raggruppa i principali operatori e fornitori del trasporto pubblico mondiale. Complessivamente conta infatti ben 1600 membri, dislocati in 99 Paesi differenti e operanti in tutti i settori del TPL (ferrovia, tranvia, autobus, metropolitana e nave).

Il Trolleybus Commitee è una divisione del Comitato Bus che si prefigge di studiare soluzioni innovative che riguardano il trasporto pubblico locale a mezzo filobus. La Clean Bus Europe Platform è invece un’iniziativa che rientra nell’ambito della Clean Bus Deployment Initiative della Commissione Europea, per avvicinare città Target che intendono introdurre modalità di trasporto sostenibili, come ad esempio autobus elettrici e ibridi, filobus a batterie IMC, autobus ad idrogeno, con città Ospiti, che hanno già esperienze di successo.

Cagliari è stata scelta come città Ospite del progetto, data l’esperienza di CTM legata alla mobilità sostenibile, in particolare con la tecnologia IMC (In Motion Charging). Ed è in questi giorni in corso di svolgimento l’workshop durante il quale le città Target, ossia Comuni che intendono introdurre modalità di trasporto sostenibili, raccontano e dimostrano il loro piano di riconversione energetica. Con il capoluogo sardo, sono 13 le importanti città europee coinvolte nel meeting: Amsterdam, Barcellona, Bologna, Colonia, Copenaghen, Eindhoven, Göteborg, Londra, Madrid, Munster, Parigi, Sofia, Varsavia.

Nel pomeriggio di oggi una folta delegazione di partecipanti al meeting si è recato a Quartu, nella via Brigata Sassari, dove è ubicato il CTM Point, dove fanno capolinea diverse linee del TPL e dove è collocata la linea aerea per la ricarica dei bus elettrici. In città viaggiano infatti gli autobus elettrici con pantografo, operativi nella linea interna n. 40. Un sistema, prodotto dalla società italiana Rampini, capace di garantire il primato europeo a Quartu, primo Comune a livello continentale a utilizzare autobus di queste dimensioni dotati della nuova tecnologia.

“Un progetto altamente innovativo importante per proseguire il percorso verso la transizione energetica del parco autobus attivo sul nostro territorio - ha ricordato l’Assessora alla Mobilità Barbara Manca, che ha portato i saluti istituzionali sia al convegno che in occasione del sopralluogo di oggi -. Siamo orgogliosi di quanto fatto e convinti che la collaborazione con CTM stia dando ottimi frutti sia per quanto riguarda il fondamentale rispetto dell’ambiente sia per ciò che concerne il comfort per i passeggeri. La presenza a Quartu di colleghi stranieri per apprezzare le nostre tecnologie è una bella ricompensa per il lavoro fatto e uno stimolo in più per il futuro”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
05/05/2023, 10:26

Potrebbero interessarti