METROTRANVIA, CICLABILI, NUOVI BUS E SHARING, LA MOBILITÀ DI QUARTU CRESCE

Nella Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini si è tenuto stamattina l’incontro pubblico dal titolo “Quartu si muove: offerta attuale e prospettive future per la mobilità sostenibile”, organizzato nell’ambito delle iniziative programmate in occasione della XV edizione di “IT.A.CÀ – Festival del Turismo Responsabile”.

Data:
7 giugno 2023

Visualizzazioni:
1100

Nella Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini si è tenuto stamattina l’incontro pubblico dal titolo “Quartu si muove: offerta attuale e prospettive future per la mobilità sostenibile”, organizzato nell’ambito delle iniziative programmate in occasione della XV edizione di “IT.A.CÀ – Festival del Turismo Responsabile”.

Come evidenziato nella sua relazione dall'Assessora alla Mobilità e ai Trasporti Barbara Manca, affinché si possa promuovere un turismo responsabile è infatti necessario anche garantire una mobilità sostenibile al passo coi tempi, una serie di servizi che giovino quindi alla qualità dei vita dei cittadini e siano utili anche ai vacanzieri in città per pochi giorni.

L’incontro è stata l’occasione per ricordare gli accordi presi con Cagliari e Quartucciu nello scorso mese di ottobre per la definizione del tracciato  della MetroTranvia. Nell’occasione si è anche ricordato quella che è l’ipotesi di tracciato interno al Comune di Quartu, che sarà comunque oggetto di approfondite valutazioni, soprattutto con riferimento alla convenienza dell’investimento.

Per quanto riguarda il Traporto Pubblico Locale, e più specificamente il CTM, è stato evidenziato che la flotta attuale è già una delle più giovani in Italia, con un’età media dei bus pari a 10.2 anni e diversi trolley 100% elettrici ancora più recenti, ma si punta al totale rinnovo della flotta entro il 2033, con una media di 20 nuovi bus all’anno e l’introduzione dell’idrogeno.

È stata inoltre l’occasione per ricordare che nel febbraio 2022 a Quartu è stata inaugurata la linea interna 40, 100% elettrica, con tecnologia pantografo, la prima in Europa con pullman di quelle dimensioni. Così come l’avvio nel settembre u.s. della linea QEX, che collega in modo diretto Quartu al capoluogo.

Continua inoltre il programma teso a riqualificare il circuito delle piste ciclabili, sia nella città compatta, che nell’ultimo periodo sta interessando in particolare l’incrocio viale Colombo-via San Benedetto-via Salieri e due tratti di via Beethoven e via S’Arrulloni, sia lungo il litorale, anche a seguito dei lavori per la rinascita del Poetto, il cui primo lotto è stato messo nella disponibilità della cittadinanza proprio in questi giorni. Nel litorale altri lavori a vantaggio dei ciclisti arriveranno in via Leonardo da Vinci, nell’ambito della ciclovia della Sardegna che interessa Quartu per un totale di circa 25 km.

Gli amanti delle due ruote usufruiranno a breve anche della razionalizzazione dei cicloposteggi in città. Un lavoro certosino che ha portato a interventi di manutenzione mediante pulizia e verniciatura, di carpenteria metallica per ripristinare le strutture, di semplice spostamento per una disposizione più funzionale, nonché la creazione di una nuova pensilina, fornita di colonnina attrezzi laddove il posteggio è più frequente.

Buone risposte stanno dando anche i due servizi recentemente avviati di car sharing e noleggio monopattini, così come le colonnine di ricarica elettrica ad accesso pubblico introdotte: 30 aree per un totale di 44 punti di ricarica a differente velocità.

Tante novità insomma che rientreranno nell’ambito del redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e del Biciplan del Comune di Quartu Sant’Elena, sul quale si sta lavorando intensamente, che permetterà di avere un piano strategico capace di orientare la mobilità di persone e merci a Quartu in senso sostenibile, sviluppando una visione di insieme.  

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
07/06/2023, 14:14

Potrebbero interessarti