CON 'RIPENSARE LA E LE CITTÀ' ANCHE CIRO AURIEMMA E GLI SHOW DE 'IS MASCAREDDAS'

Tante associazioni attive nel territorio, tanti eventi da regalare alla comunità, per un Natale ricco di cultura. Con la rassegna ‘Ripensare la e le città’ anche questa settimana c’è solo l’imbarazzo della scelta: eventi che vanno incontro a diversi interessi e a diverse età, con appuntamenti fissati nel centro città che nel lungomare.

Data:
12 dicembre 2023

Visualizzazioni:
442

Tante associazioni attive nel territorio, tanti eventi da regalare alla comunità, per un Natale ricco di cultura. Con la rassegna ‘Ripensare la e le città’ anche questa settimana c’è solo l’imbarazzo della scelta: eventi che vanno incontro a diversi interessi e a diverse età, con appuntamenti fissati nel centro città che nel lungomare.

Già martedì la scelta è davvero ampia. Alle 10.30, presso il centro diurno socio-educativo per anziani di via Rattazzi, Is Mascareddas propongono uno spettacolo di narrazione con marionette da tavolo. In un piccolo spazio scenico, un tavolo e un carillon ospitano e scandiscono le cinque storie narrate da Donatella Pau che anima pupazzi e oggetti: una vecchia signora riceve una visita inaspettata, un ragazzino scopre il dono della vita proprio nella sera di Natale, un calzolaio e la moglie hanno nella generosità la loro più grande ricchezza, un giovane innamorato non ha solo sentimento ma anche il dono dell'invenzione, una giovane ragazza riceve dalla nonna il dono di saper creare qualcosa con le proprie mani. Le scenografie diventano così fin da subito parte essenziale dei racconti e quasi si avverte davvero il calore di una casa, l'aria pungente di un esterno ghiacciato dalla neve o il profumo del pane appena sfornato. Uno spettacolo sul dono che porta in sé una lettura sul significato del gesto: un'azione sociale che crea legami e unisce, che è libera nella scelta e nella restituzione e che, in definitiva, è un aspetto specifico di una cultura in relazione con gli altri. La rappresentazione verrà poi ripetuta nel pomeriggio, alle 16.30, nella biblioteca di Flumini. Alle 15 Seguimi propone ‘Pedala con noi’: presso il Parco di Molentargius si pedala insieme agli atleti dell’associazione e provare l'adrenalina di un allenamento di mountain bike. Alle 16, nell’ambito delle iniziative “Dicembre il mese dei diritti”, Arcoiris, nella Sala Lena Cinus di via Genova, proietta il film ‘Mia e il leone bianco’, che offre elementi di riflessione sul tema dei diritti degli animali. E sempre alle 16, presso il Centro Servizi di Flumini, Anteas Quartu Sant’Elena propone Magie di Natale, con laboratori in tema natalizio, alla presenza di un Babbo Natale, elfi e musiche. E all’ interno del laboratorio ci sarà anche uno spazio dedicato ai dolci della tradizione sarda. Alle 17.30 nella biblioteca centrale ecco la presentazione del libro di Ciro Auriemma ‘La lama e l’inchiostro’, a cura dell’Associazione culturale Dorian, che punta ad avvicinare e appassionare la cittadinanza alla lettura. L’ultimo libro dell’autore, che nell’occasione dialogherà con Carlo Augusto Melis-Costa, con le letture affidate a Valentina Loi, racconta la città di Cagliari durante il periodo natalizio. Appuntamento anche a Sa Dom’e Farra nell’ambito della rassegna dedicata alla tutela del patrimonio identitario ‘Si ghètat custu bandu’, che prevede appuntamenti settimanali proposti dai vari gruppi folk presenti in città. Tra questi anche l’associazione Città di Quarto 1928, che con frequenza propone laboratori di ballo sardo, per avvicinare i giovani quartesi a una tradizione molto forte in città. Il prossimo appuntamento è fissato per martedì 12 dicembre alle 19.30.

Tantissime le proposte anche per mercoledì 13. Alle 10.15 presso l’Istituto Comprensivo n. 6 di Flumini l’Associazione Culturale Dorian propone un evento musicale, con una lezione concerto sulla grande musica e sulle composizioni dedicate alla tradizione di Natale, m anahce sulla conoscenza degli strumenti musicali, attraverso la spiegazione degli autori che hanno scritto su temi importanti natalizi e sui brani stessi che hanno tutti una storia curiosa ed interessante. Alle 11.30 ecco Is Mascareddas che presso la Biblioteca di Flumini propone il laboratorio di costruzione dei teatrini. Il gioco del teatro è un forte stimolo per la fantasia. La costruzione di un teatrino, infatti, è un’esperienza articolata che coinvolge il partecipante attraverso l’esplorazione di varie discipline artistiche: la preparazione dello spazio scenico, il suo decoro, il disegno, la creazione e costruzione di piccole marionette. Partendo da alcune storie a tema natalizio, sia classiche che di invenzione, i partecipanti costruiranno i personaggi e alcune scene. Si avrà la possibilità di trasformare le fantasie sul Natale attraverso la creazione della propria “scena del Natale”. Il laboratorio stimola sia la manualità, attraverso la trasformazione dei materiali e della loro manipolazione, sia la propria capacità di espressione e di autostima attraverso il gioco teatrale. Il momento finale sarà dedicato alla messa in scena dei personaggi di natale e alle piccole storie create dai partecipanti anche davanti a un pubblico. In serata poi, alle 17, la stessa associazione, presso lo Spazio socio-educativo e giovanile di via Mar Ligure, bissa la presentazione dello spettacolo di narrazione con marionette ‘Doni’. Sempre a Flumini, presso il Centro Servizi, alle 16 Anteas promuove i laboratori in tema natalizio, con Babbo Natale, elfi e musiche; all’ interno del laboratorio tra le varie postazioni di preparazione di oggetti natalizi ci sarà anche uno spazio dedicato ai dolci della tradizione sarda. Tornando al centro città, alle 17, nella Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini, nuova tappa del 18° Festival letterario & Solidale San Bartolomeo dell’associazione A.R.K.A. Eventi Culturali, con la commedia “Una connada che una sorri”, con il gruppo teatrale “Is Amigas”; seguirà tombolata e raccolta pasta (perché è Natale per tutti). Un altro laboratorio, dedicato alla lettura, è quello organizzato da Viamentana teatro; ‘Piccole storie per piccoli lettori –‘Narvalo o quasi’ è dedicato all’inclusione, per bambini dai 6 ai 10, in collaborazione con l’associazione Baa Ba. È in programma alle 16.30 presso Spazio 48 in via Scarlatti, con la direzione artistica di Giuliano Pornasio Nell’Oratorio della chiesa di San Luca alle 18 spazio all’workshop di hip hop e break dance di Asd Danse Outremer: un modo per entrare ancora di più nello spirito natalizio, in modo divertente e giovanile. Ultimo appuntamento della serata il cineconcerto ‘Cieca’, per ‘Un Natale immaginifico’. La rassegna della Casa di Suoni e Racconti dà voce alla cecità con il secondo appuntamento del programma quartese in scena alle 20 presso l’Antica Casa Olla. Grazie alle voci di Francesca Marrosu, Roberta Saba e Sabrina Salis, il cineconcerto darà forma al mondo dei non vedenti attraverso Racconto, Musica e Visioni. Il Film, composto da immagini dei videomaker Viviana Mura, Fernando Pascual ed Edoardo Volpe, e che avrà per protagoniste inoltre le opere della pittrice Sabrina Salis - Artista “a Occhi Chiusi”, sarà accompagnato da una colonna sonora dal vivo del chitarrista e ideatore dello spettacolo Andrea Congia e del Coro delle 7 Spade.

Giovedì 14 dicembre l’associazione culturale Libri à Buffet alle 11 organizza una conferenza nella scuola secondaria di primo grado “Rosas” di Bellavista, alla presenza di Matteo Porru. Lo scrittore dialogherà con gli studenti partendo dalla sua variegata e intensa storia di vita. Il giovane premio Campiello attraverserà la sua esperienza letteraria traendo spunti dall’ultimo lavoro edito “Il dolore crea l’inverno”. Nel pomeriggio, dalle 15, l’Associazione Seguimi propone ‘Alla scoperta del mondo in bici’, un’attività ludico-ricreativa-inclusiva volta ad entrare in una diversa, inaspettata e piacevole dimensione utilizzando le bici speciali: tandem, triciclo, handbike. Alle 16 con Arcoiris ODV ecco il laboratorio "Figli dello stesso cielo", a cura di Sara Ait El Haroual, recital di Joanthekid. Nella Sala LENA CINUS di via Genova, nell’ambito delle iniziative “Dicembre il mese dei diritti”, un evento rivolto ai ragazzi - gratuito ma con prenotazione fino ad esaurimento capienza sala - che affronta il tema dell’antirazzismo e dei diritti umani. E alle 17 l’Associazione Culturale Palazzo d’Inverno propone il concerto  “Su Tziu de is Paristorias”, a Flumini nella biblioteca di via Mar Ligure, 3. Lo spettacolo offre ai bimbi, attraverso canti e storie, un percorso di avvicinamento all’affascinante linguaggio dei suoni e delle parole. Il gran finale prevede che tutti i partecipanti possano suonare piccoli strumenti, in una grande Orchestra che dal cuore della biblioteca si apre al mondo intero.

Genti Arrubia accende la mattinata di venerdì 15 dicembre all’Istituto Scolastico N.5 di Quartu, con il primo evento dell’iniziativa ‘Not(t)e di Natale’: , il laboratorio corale per i ragazzi ‘Melodie natalizie’. Le alunne e gli alunni della scuola media, coadiuvati e istruiti dal Maestro Federico Liguori, dal suo Coro “Clara Voce”, e dai professori di educazione musicale Cristian Pilia e Serena Guarino, seguiranno un laboratorio canoro incentrato sulle melodie più famose della tradizione popolare. Alla fine del laboratorio verrà predisposta una rappresentazione con le canzoni natalizie apprese dalle scolaresche. Nel pomeriggio, alle 15, Seguimi ripropone ‘Pedala con noi’, per pedalare nel Parco di Molentargius insieme agli atleti della squadra e provare l’adrenalina di un allenamento di Mountain Bike. Al via anche lo SpettacolArt dell’Associazione cultruale Gong, con le visite guidate a Sa Dom’e Farra a cura della dottoressa Laura Sotgiu dalle 15.30 alle 16.30. Nel litorale, nella casa di riposo Anni d’Oro, dalle 16, Ananche regala agli ospiti della struttura ‘Favole di Natale’, una performance a cura di Grazia Dentoni e Gianluca Muggianu. La fisarmonica e il sassofono di Gianluca accompagnano la voce di Grazia, che dà corpo alla narrazione. La performance in forma di reading accompagna gli spettatori nell’atmosfera natalizia, attraversando le emozioni più disparate, in una sorta di catarsi che scalda anche il più gelido dei cuori. Alle 17 nuovo appuntamento con il 18° Festival letterario & Solidale San Bartolomeo di A.R.K.A. Eventi Culturali. Nella Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini serata musicale con tombolata e raccolta pasta (perché è Natale per tutti). E alla stessa ora nella Biblioteca di Flumini, in via Mar Ligure, il Collettivo Amori Difficili propone ‘Quarto Miglio. Lettere preziose’, un laboratorio  intergenerazionale che pone al centro dello scambio la lettera manoscritta come veicolo di informazioni preziose. Introdotti da un viaggio tra lettere famose (Henry Potter, A. Gramsci, Van Gogh e J.R.R.Tolkien), i partecipanti saranno invitati a scrivere una lettera da consegnare a chi vorranno. Forma e poesia nel jazz propone musica, cultura tra sacro e profano. Alle 18 in viale Colombo ecco le musiche tradizionali di Efisio Puddu duo, organetto e canto. E il secondo evento proposto dall’associazione Genti Arrubia è in programma nella stessa giornata, alle 18, con la presentazione del libro ‘Antonio Lara Maestro di launeddas’ presso la casa campidanese “Su Idanu”. Una serata incentrata sulle sonorità musicali del repertorio sardo,  sulla eredità musicale sarda di tradizione orale, e sulle nuove istanze musicali isolane. Parteciperanno l’ Etnomusicologo Prof. Antonio, Pitano Perra, Dante Olianas e suonatori di launeddas. Durante la serata verranno interpretati con il suono dello strumento brani musicali del vasto repertorio sonoro isolano. Spazio alla letteratura anche nell’Antica Casa Olla, con Libri à Buffet associazione culturale che propone dalle 19.30 la presentazione libro “Sillabario all’incontrario”. Nell’occasione Ezio Sinigaglia dialoga con Matteo Opizzi, le letture sono di Carlo Antonio Angioni. Candidato al Premio Strega 2023, è un romanzo autobiografico che non si preoccupa di appartenere a un genere, ma non si fa scrupolo di attraversarli tutti per comprendere le origini del malessere del narratore, in una riflessione tanto intima quanto universale sul rapporto con l’infanzia, sui legami familiari e la necessità di amare ed essere amati. Un’indagine che tocca temi cruciali: i legami di sangue e la paternità non biologica, il mistero della natura e la devastazione dell’ambiente, lo scandalo della bisessualità e il rifiuto dei ruoli convenzionali. Alle 19.30 l’Associazione Incontri Musicali organizza un appuntamento con le Polifonie di Santa Claus, presso la chiesa di Sant’Agata., con il Chorus Project, Ensemble nato dalla Scuola Civica “L. Rachel”, con Gianfranco Meloni e Giulio Pala alle launeddas.  E alle 21.30 ancora l’Associazione Gong, ancora l’Antica Casa Olla: spazio al concerto jazz Sea Sunset Christmas concert.

Ricchissimo il programma di sabato 16 dicembre. Eventi già dalla mattina con ASD Street’s Angels al Parco Parodi alle 10 per ‘Danza in fiaba’, l’intrattenimento dedicato ai più piccini, in un’atmosfera natalizia, contornata dagli elfi. Una lettura di fiabe ispirate al Natale, recitate e danzate da piccoli attori e ballerini. Stessa ora, ma al Parco di Molentargius, ecco Genitorinsieme con la ‘Pedalata salutare e inclusiva’. I partecipanti dell’ASD Seguimi con al seguito i figli dei soci dell’associazione e gli alunni dell’I.C.S. Porcu Satta saranno adunati all’ingresso di via Don Giorgi, con l’obiettivo di inculcare ai piccoli e ai meno piccoli il ciclismo, che non solo fa star bene corpo e mente, ma difende anche l’ambiente, essendo la bici il mezzo anti-inquinamento per eccellenza. L’attività dominante sarà rivolta a promuovere l’uso delle due ruote in quanto utile dal punto di vista mentale e psicologico, ma anche per scoprire, salvaguardare e valorizzare gli aspetti antropici del parco, della sua biodiversità, parallelamente a quelli floro-faunistici, tra passato remoto e presente; vengono così promosse quelle attività che fanno emergere le potenzialità del Parco quale occasione di inclusione anche delle comunità di immigrati del Nord Africa, accomunati dalla presenza di zone Ramsar nei Paesi di provenienza. Attività dalla mattina e per tutta la giornata anche in centro città, in particolare in viale Colombo e anche in piazza Santa Maria, con Christmas is Coming, tra arte e sostenibilità. Un progetto che coinvolge diverse associazioni, quali CCN La Via del Mare, Cittadinanza Attiva Oikos APS, Neverland, Fashion Event academy, Quartu in Bici, Quasi Quadro, Propositivo, Vivere a Cagliari, FPJ, Baetorra, FIS e A Chent’Annos. Si punta a creare una galleria a cielo aperto creando delle opere d’arte (murales), su panchine, fioriere e muri, che offrano un’importante finalità artistica e culturale così da diventare un ulteriore attrattiva per turisti e cittadini lungo la passeggiata dello shopping nel periodo di Natale. Per portare avanti questa iniziativa si è previsto un contest artistico che andrà a premiare le migliori opere, a tema Natura ed Ecosostenibilità, selezionate da una giuria tecnica di esperti. La volontà è quella non solo di rigenerare gli spazi ma anche di portare in città un po’ di cultura creativa europea. Inoltre saranno presenti mascotte natalizie ed elfi con il sacco delle letterine; e ci saranno iniziative per i più piccoli volte alla sensibilizzazione su tematiche riguardanti la mobilità sostenibile e dedicate al periodo natalizio come: Bicycle SpinArt e Rastrelliere Biciclette Decorative. Sarà presente anche la FENALC, che racconterà i suoi progetti di inclusione sociale, e verranno allestiti dei punti foto nei quali i partecipanti potranno immergersi nell’atmosfera della stagione raccontandola dal loro punto di vista tramite un contest sui social: i bambini e le loro famiglie scatteranno così il loro ricordo del Natale a Quartu 2023. Nel pomeriggio, alle 16, torna Ananche associazione culturale con Favole di Natale, ai giardini di via Marghine. La performance in forma di reading musicale a cura di Grazia Dentoni e Gianluca Muggianu  è creata per adulti e bambini e ci accompagna nell’atmosfera natalizia, attraversando le emozioni più disparate, in una sorta di catarsi capace di scaldare anche il più gelido dei cuori. Stessa ora per “Suoni e ritmi natalizi sardi”, di Genti Arrubia, al Porticciolo” di Flumini/Capitana, con il Gruppo Etnico formato da Carnevale, Corona e Lai che esegue musiche e melodie della tradizione popolare. Con l’associazione culturale Il Formicaio alle 17 all’Antica Casa Olla ecco “Storie e racconti di natale”, con Bruno Tognolini. Una serata dedicata ai più piccoli con l’artista di livello nazionale noto per le sue ideazioni di programmi televisivi di grande successo. E alle 17.30 altro flashmob di Danse Outremer, in viale Colombo (marciapiede fronte Taiji) e in piazza Santa Maria. I ballerini si ritroveranno a ballare tutti insieme senza preavviso, creando un effetto sorpresa tra i passanti. A seguire sono previste delle esibizioni di Hip Hop e Break Dance. Alle 18, grazie a Forma e poesia nel jazz, Nicola Agus, suonatore di Launeddas e polistrumentista, proporrà musiche originali tra la tradizione e la New Age. Alle 19.30 nel sagrato della Basilica di Sant’Elena ecco l’inaugurazione del presepe vivente. Alla stessa ora, presso l’ex Convento dei Cappuccini, ecco il SardiniART Festival di Sound Music Art Association, con il concerto di Simone Onnis, virtuoso delle sei corde, quartese, considerato tra le eccellenze italiane nell’ambito della musica classica. Nella sua lunga carriera si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto e teatri del mondo. La sua personalità artistica ed intelligenza musicale fuori dal comune ne fanno un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni, dotato di straordinaria forza interpretativa. Il suo recital è un viaggio nel mondo della chitarra, con alcuni dei brani più belli composti per questo strumento. Sempre in ambito musicale appuntamento anche nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli, alle 19.45, con l’Associazione Incontri Musicali che propone le Polifonie di Santa Claus. E poi ancora alle 21.30, nell’Antica Casa Olla, con “SpettacolArt” Festival – Edizione Speciale Natale, l’Associazione culturale Gong propone Gigi Marras e i BuFoBaldi in “Gargarismi di Natale”.

Anche domenica 17 dicembre il calendario delle iniziative è ampio e articolato. A partire dalle 9, con il 18° Festival letterario & Solidale San Bartolomeo di A.R.K.A. Eventi Culturali presso il Centro Servizi, via Zara 2, Quartu, Con “A SKuola di RisiKo!” ecco la dimostrazione di risiko aperta a tutti. E alle 11 con Arcoirisi spazio anche alla regata dei cabinati di fine anno al Porto di Capitana, nel tratto di mare da Margine rosso a Flumini. Un evento sportivo a cura dello Yacht Club Quartu per promuovere l’inclusione attraverso lo sport. Alle 12, presso la Società Agricola Cesare Fois e Figli di via Giuseppe Garibaldi, con Sound Music Art Association il SardiniART Festival prevede una degustazione di vini quartesi e il concerto di Lonely Boy. L’artista ha fatto parte di diverse formazioni musicali, tra le quali gli Acoustic Ensemble e gli End. Nell’occasione canta da solo, in sardo, italiano e inglese, armato solo della sua chitarra e delle sue armoniche, toccando i più diversi generi e stili musicali. Ananche alle 16 al Parco Parodi ripropone ‘Favole di Natale, tra reading e musica, con la fisarmonica e il sassofono di Gianluca Marongiu che accompagnano la voce di Grazia Dentoni. Alle 17 invece Genitorinsieme a Casa OIla punta su “io libro” “tu libri”. In questo clima natalizio, si raccolgono libri di narrativa, adatti alla fascia d’età 3 e i 12 anni, in una virtuale bancarella, con l’obiettivo di ottenere gratuitamente libri di narrativa per poi donarli il successivo 20 dicembre, concomitante con la giornata internazionale della solidarietà, a grandi e piccini ospiti della Comunità Oasi San Vincenzo di Quartu. Sound Music art association fa il bis con il “SardiniART Festival” alle 18.30. La serata flamenca ospita all’Ex Convento dei Cappuccini il concerto di Juan Lorenzo, che si è guadagnato un posto privilegiato nel panorama concertistico europeo come chitarrista flamenco. Compie gli studi musicali a Siviglia, dove subito si esibisce nei tablaos e nelle fiestas più importanti dell’Andalusia, la culla della tradizione flamenca. In quasi trent’anni di attività, ha tenuto circa 2000 concerti, collaborando con alcune delle figure più importanti del Flamenco internazionale. Ha collaborato anche con artisti pop, tra cui Andrea Bocelli, Mario Reyes dei Gipsy Kings, Jethro Tull, Tony Esposito, Al di Meola, Pino Daniele. Si è esibito in tutto il mondo con la propria compagnia “Flamenco Libre”, da solista e in duo nelle più prestigiose sedi del flamenco internazionale. E alle 19 l’associazione Gong, per il suo SpettacolArt Festival  all’antica casa Olla organizza “Quartu Sant'Elena e il Natale in un Mosaico di Culture”. La giornalista lituana Daiva Lapenaite incontra 3 stranieri che vivono a Quartu: Russel Jordan (sportivo, USA), Diane Vallé (Pittrice, Francia) e Stan Linkevicius (Musicista, Lituania), per parlare dei punti in comune e delle differenze negli usi e nella cultura fra i loro Paesi d’origine e la Sardegna. Stessa ora per Il Formicaio con Christmas Songs all’Auditorium della Parrocchia di San Luca al Margine Rosso, una lezione per bambini e ragazzi a cura del musicologo Massimo Cocco, nella quale viene presentata l’evoluzione dei canti natalizi nei vari periodi storici e nei Paesi del mondo. L’Associazione Incontri Musicali propone invece il concerto sulle note del Litofono di Valeriano Piras al Piccolo Auditorium-Ex Monte Granatico. Un concerto che ruota intorno al Litofono, uno strumento di nuova creazione, ideato e costruito dall'artigiano di Sardara Valeriano Piras, a percussione, che si distingue dagli altri per l'unicità del materiale adoperato per la sua costruzione. I tasti sono in pietra calcarea estratta da varie cave della Sardegna, le composizioni eseguite sono di genere contemporaneo, alcune delle quali ispirate al Natale.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
16/12/2023, 19:41

Potrebbero interessarti