ALLA SOCIAL GALLERY LA PRESENTAZIONE DEL NUOVO ALBUM DI ANDREA ANDRILLO

Nuovo appuntamento presso lo spazio espositivo quartese “The Social Gallery”. Giovedì 28   dicembre ’23 alle 18.30 è in programma la presentazione del nuovo album di Andrea Andrillo. Nell’occasione dialogherà con l’autore Marcello Cadeddu.

Data:
28 dicembre 2023

Visualizzazioni:
417

Nuovo appuntamento presso lo spazio espositivo quartese “The Social Gallery”. Giovedì 28   dicembre ’23 alle 18.30 è in programma la presentazione del nuovo album di Andrea Andrillo. Nell’occasione dialogherà con l’autore Marcello Cadeddu.

 

Il nuovo disco del cantautore Andrea Andrillo si intitola Bella Cantendi. È un'opera di musica militante e impegnata che piacerebbe al giovane Antonio Gramsci di “Odio gli indifferenti”.  Andrillo non si limita a scrivere canzoni, ma le trasforma in una mappa, in un percorso da seguire per scoprire il senso della sua opera. Non si tratta di un “concept album”, dove le canzoni sono legate da un tema o da una narrazione, ma di un “path” o “map album”, dove le canzoni sono legate da una direzione, da una via da percorrere.

Andrillo gioca con le canzoni, le monta e le rimonta, creando nuove strade e nuovi significati, e utilizzando le canzoni come materiale di costruzione che dà forma diversa all'album a seconda dell'ordine in cui sono inserite.  “Bella Cantendi” racconta le storie di chi ha subito violenza e discriminazione per il suo modo di essere, di amare, di esprimersi. Persone che non sono state ascoltate né rispettate dalla società, e che sono diventate famose solo per il loro destino crudele.

L’album vuole rendere omaggio a queste vittime dell’ignoranza e dell’odio, e far sentire la loro voce che è stata soffocata da pregiudizi e intolleranza. È un disco che sfida l'ascoltatore a seguire il percorso di Andrea Andrillo, a scoprire le sue visioni e le sue passioni, a partecipare alla sua musica e al suo impegno umano e civile.

L’autore in questi ultimi 5 anni  ha portato la sua musica in giro, ha sfornato 4 album, ha mischiato lingue e suoni, è sopravvissuto a due embolie polmonari, ha vinto un Premio Cervo nel 2021, ha ricevuto  il premio della critica al Parodi 2 mesi fa e ha preso la sua parte del nastro d'argento che la colonna sonora del film di Jo Coda "La sposa nel vento" ha ricevuto per la "Best Soundtrack" al New York Film Festival di pochi giorni fa.

 

PHOTO-2023-12-27-16-56-21

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
28/12/2023, 10:34

Potrebbero interessarti