AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DE "LA COMUNITÀ DEL BUON GUSTO" A QUARTU

Riparte il progetto “La Comunità del Buon Gusto di Quartu Sant’Elena”. Promosso dalla Fondazione Carlo Enrico Giulini e finanziato dall’Assessorato comunale  alle Politiche Sociali nell’ambito della programmazione legata ai progetti di coesione sociale del Comune di Quartu Sant'Elena.

Data:
28 febbraio 2024

Visualizzazioni:
682

Riparte il progetto “La Comunità del Buon Gusto di Quartu Sant’Elena”. Promosso dalla Fondazione Carlo Enrico Giulini e finanziato dall’Assessorato comunale  alle Politiche Sociali nell’ambito della programmazione legata ai progetti di coesione sociale del Comune di Quartu Sant'Elena.

Obiettivo del progetto, sottolinea l’Assessore Marco Camboni, è "offrire occasioni di riscatto sociale ai soggetti più vulnerabili, prevenendo e contrastando comportamenti antisociali e favorendo l’acquisizione di competenze teoriche e pratiche sulla cucina. Tra gli obiettivi anche il miglioramento dell’occupabilità dei partecipanti, condividendo strumenti e abilità e consentendo loro di inserirsi nel contesto lavorativo e nella creazione di impresa".

Si parte con le lezioni introduttive a cura di Mauro TuzzolinoCharlotte ChabertTony Porseo e Gabriella Pisu presso l’ex Convento dei Cappuccini (Sala dell’Affresco). Sede della “pratica” sarà invece il laboratorio dell’Accademia del Buon Gusto al Lazzaretto di Cagliari, dove i corsisti, supervisionati da William Pitzalis - Presidente dell’Accademia del Buon Gusto - avranno modo di cimentarsi su primi piatti e pesce con Tony Porseo, sulla pizza con Riccardo Porta, sulla carne con Marcello Sanna, sui dolci e dessert con Leonildo Contis e sulla cucina tradizionale sarda con Nicola Paulis. "I candidati ammessi a partecipare alla prima parte teorica del corso presso la Sala degli Affreschi sono 12, i non ammessi sono stati 19", ha precisato l'Assessore.  "Nei giorni 2 e 6 febbraio si è svolto, come da programma, il primo modulo da parte dello chef Toni Porseo. La partecipazione è stata apprezzabile e, sebbene si sia ancora nella fase teorica, è stato rilevato un buon clima e un’atmosfera molto propizia per l’apprendimento, che verrà consolidato nella successiva fase pratica di laboratorio", conclude l'Assessore.

Numerose le competenze fornite dal corso: tra queste, la costruzione del proprio CV, la preparazione ad un colloquio di lavoro, le strategie per presentare sé stessi nel mercato del lavoro in modo adeguato e le tecniche per strutturare e presentare un’idea di impresa.

A coloro che si distingueranno per impegno e motivazione sarà proposto di partecipare gratuitamente ai Corsi dell’Accademia del Buon Gusto, al fine di accrescere le proprie competenze in cucina.

Il progetto si concluderà a Quartu Sant’Elena, con un modulo sull’inserimento lavorativo e sull’avvio di start up e con un evento comunitario, che coinvolgerà la cittadinanza.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
28/02/2024, 13:30

Potrebbero interessarti