FIRMATO OGGI IL PATTO DI AMICIZIA TRA QUARTU E TRE COMUNI DELLA PALESTINA

Prosegue e si rinnova con sempre più energia e convinzione l’impegno dell’Amministrazione comunale di Quartu nell’ambito della cooperazione internazionale, con l’obiettivo strategico di creare un ponte di dialogo e di conoscenza capace di creare occasioni di crescita per la comunità quartese e per coloro con i quali tali accordi vengono stipulati, nel caso specifico quella palestinese, che vive in condizioni di estrema difficoltà.

Data:
4 maggio 2023

Visualizzazioni:
731

Prosegue e si rinnova con sempre più energia e convinzione l’impegno dell’Amministrazione comunale di Quartu nell’ambito della cooperazione internazionale, con l’obiettivo strategico di creare un ponte di dialogo e di conoscenza capace di creare occasioni di crescita per la comunità quartese e per coloro con i quali tali accordi vengono stipulati, nel caso specifico quella palestinese, che vive in condizioni di estrema difficoltà.

Con tali presupposti, nella Sala Giunta dell’Ex Convento dei Cappuccini, è stato firmato stamattina un patto di amicizia tra la città di Quartu e tre Comuni della Cisgiordania, Al Samou, Yatta e Idnha, ubicati nei territori più poveri del West Bank. Il documento è stato sottoscritto dal Sindaco Graziano Milia e dalla delegazione palestinese presente, composta da primi cittadini e rappresentanti del Consiglio dei centri interessati. Presente all’incontro anche l’Associazione Amicizia Sardegna-Palestina.

Si tratta di un primo passo, un primo incontro istituzionale per conoscersi personalmente e stringere rapporti formali che potranno poi evolvere nello sviluppo di una più concreta cooperazione internazionale. In particolare durante il meeting la rappresentanza palestinese ha espresso preoccupazione per la situazione relativa ai loro centri sociali - all’interno dei quali sono assistite anche le persone diversamente abili -, la cui competenza è stata recentemente affidata dallo Stato ai Comuni.

Da parte mia ci sono sempre stati interesse e simpatia nei confronti del popolo palestinese - ha esordito il Sindaco Graziano Milia -. In passato ho avuto la possibilità di seguire i rapporti di collaborazione tra il Comitato delle Regioni dell’Unione Europea e alcuni Comuni palestinesi. In quell’occasione ho definitivamente preso atto che l’agire dei Comuni può aprire strade di dialogo che spesso agli Stati, per un motivo o per un altro, sono preclusi. Anche per questo motivo quando gli amici palestinesi che vivono nel nostro territorio ci hanno parlato di questa iniziativa abbiamo aderito con grande entusiasmo” ha poi dichiarato il Primo Cittadino di Quartu.

Il patto d’amicizia firmato a fine incontro si propone di stabilire più stretti legami tra le città in pieno spirito di collaborazione, nella certezza che una migliore e reciproca conoscenza, e quindi anche un’efficace e solidale interazione tra le comunità nei vari settori della vita civica possa portare in futuro a un vero e proprio gemellaggio.

Nel documento firmato stamattina le parti puntano a sviluppare scambi tra scuole, istituzioni e associazioni culturali, ma anche incontri tra delegazioni dei Comuni coinvolti per mettere a confronto problemi e soluzioni dell’organizzazione della vita sociale delle rispettive comunità, condividendo esperienze e informazioni nel campo dell’economia, dell’arte, dell’educazione e dei servizi alla persona.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
04/05/2023, 13:52

Potrebbero interessarti